Aree Protette: dove i piccoli naturalisti crescono

Sabato si è presentato il manuale di educazione ambientale “Il Plesso Verde“.

Gabriele Caccia, CEO del Gruppo Syncro, ha aderito a questo progetto in maniera entusiasta vedendo Plasmac, una società del gruppo, perfetta per questo scopo.
Plasmac produce macchine per il riciclaggio delle materie plastiche trasformando gli scarti industriali in nuova materia prima per dare vita a nuovi prodotti salvaguardando l’ambiente e le risorse.
“Educare le nuove generazioni nel prendersi cura dell’ambiente è fondamentale per poter pensare ad un futuro sostenibile. Saranno proprio i nostri figli a dover rimediare a questa malconcia eredità che gli stiamo lasciando ed è nostro dovere dar loro gli strumenti e la giusta educazione per poterlo fare” sostiene Gabriele Caccia e conclude affermando che “questo libro è il progetto concreto su cui si potranno porre le fondamenta per una coscienza ambientale che riesca a salvaguardare il nostro Pianeta. I bambini apprendono e capiscono con una naturalezza e una sensibilità immensa ed è proprio per questo che il Manuale di educazione ambientale “Il Plesso Verde” potrà fare la differenza nei prossimi decenni”.

Ad aprire la conferenza la Vicepresidente con delega alla cultura dell’Ente, Erika Vallera è intervenuta parlando del ruolo dei Parchi nell’ambito dell’educazione ambientale: aule verdi all’aperto nonché laboratori didattici per formare i nostri ragazzi al rispetto dell’ambiente e all’adozione di piccole buone pratiche quotidiane.
Michele Contartese, Consigliere con delega ai Parchi e alle Aree Protette Provincia di Novara, è felice che questo manuale verrà consegnato agli insegnanti di educazione civica e venga utilizzato come guida e/o supporto per l’insegnamento dell’educazione ambientale. Gli alunni, delle scuole dei territori toccati dalle aree protette dell’Ente e dei comuni della provincia di Novara, riceveranno così nozioni nel campo della sostenibilità ambientale e della biodiversità il tutto attraverso un approccio ludico e interattivo, con giochi, quiz e laboratori tenuti da simpatici “folletti”. Insieme al libro sarà fornito anche un QR Code, da cui scaricare ulteriori materiali didattici, come gli esercizi e giochi interattivi per gli studenti.
Il tema è molto caro all’Ente Parco, con spunti per mirare sempre più allo sviluppo sostenibile, facendo nascere un senso di responsabilità verso l’ambiente e verso la natura nei più giovani, ma anche negli adulti che li guidano.

La pubblicazione è rivolta ai bambini della primaria (4 e 5 anno) e della secondaria di primo grado (1° anno) e intende dare loro nozioni nel campo della sostenibilità ambientale e della biodiversità attraverso un approccio ludico e interattivo, con giochi e quiz.
Il Manuale di educazione ambientale ha visto Massimo d’Ambrogio di RG BEAR autore (grafica e testi) e Monica Perroni, Responsabile del Settore Pianificazione e Promozione Territoriale dell’Ente Parco, ad affrontare numerosi argomenti che spaziano dalla spiegazione del concetto di eco-sistema alla botanica, agli obiettivi di Agenda ONU 2030, al ciclo dei rifiuti e alla loro raccolta differenziata, all’economia circolare, alla scoperta del regno animale con specifici focus sulle aree protette gestite dall’Ente.
Il manuale è il frutto anche del lavoro coordinato di numerose associazioni (FAI, LIPU, WWF, Legambiente, Garden Club, Parco San Grato (CH)).

Al fine di poterlo distribuire e divulgare il più possibile l’ente ha pubblicato un avviso di ricerca sponsor rivolto in prim’ordine alle aziende eco-friendly, trovando la pronta risposta di Plasmac di Busto Arsizio e Novamont di Novara.

E adesso non ci resta che distribuire il manuale e continuare la ricerca di Sponsor Eco–Friendly!!!

Sul sito dell’Ente di Gestione delle Aree Protette del Ticino e del Lago Maggiore è possibile trovare i pdf del manuale scaricabili gratuitamente.

Buon divertimento a voi e vai vostri bambini!

https://vimeo.com/507103200